18.5 C
Tokyo
CulturaStoria giapponeseI 12 samurai giapponesi più famosi

I 12 samurai giapponesi più famosi

- Pubblicità -

I samurai più famosi del Giappone sono vissuti, ovviamente, durante i principali periodi di guerra feudale: la Guerra di Genpei (1180-1185) e gli ultimi anni del Periodo degli Stati Combattenti o periodo Sengoku (1467-1590). La guerra di Genpei diede inizio allo Shogunato di Kamakura (1185-1333), mentre il Periodo degli Stati Combattenti culminò nello Shogunato Tokugawa che governò il Giappone dal 1603 al 1868. Eccovi i 12 (+1) samurai più famosi

12. Tomoe Gozen (巴 御前)

Tomoe Gozen (1157? -1247?) Era un onna-bugeisha (女 武 芸 者, donna che combatte con le arti marziali) che servì Minamoto no Yoshinaka durante la Guerra di Genpei (1180-1185). Prima che quella dei samurai diventasse formalmente una casta nel periodo Edo (1603-1868), le donne venivano addestrate all’uso delle lance naginata e dei pugnali kaiken per proteggere le comunità con pochi combattenti maschi. Si dice che la leggendaria imperatrice Jingu abbia condotto nel 200 l’invasione della Corea dopo che suo marito era stato ucciso in battaglia, ma il fatto che questa invasione sia mai realmente avvenuta è ancora una cosa discussa.

La guerra di Genpei fu combattuta tra i potenti clan Minamoto (Genji) e Taira (Heike), entrambi derivanti dalla linea imperiale. Tomoe raggiunse diversi importanti risultati: comandò 1.000 cavalieri, sopravvisse ad una battaglia di 300 contro 6.000 e collezionò le teste degli avversari come si collezionano i francobolli. Nelle storie di Heike (平 家 物語 · Heike Monogatari), un poema epico sul conflitto scritto successivamente al 1309, è scritto che oltre che bellissima Tomoe “era anche un fortissimo arciere e con la spada era una donna-guerriera superiore a 1.000, pronta a confrontarsi con un demone o un dio innanzi a lei”.

Mentre terminava la Guerra di Genpei, Yoshinaka gareggiava per il potere sull’intero clan Minamoto. Venne sconfitto da Yoritomo (che fondò lo Shogunato Kamakura), ma è stato scritto che Tomoe disarcionò, immobilizzò e decapitò il più forte guerriero di Yoritomo durante la battaglia di Awazu nel 1184. Cosa sia successo poi a Yoritomo non è chiaro. Il ruolo delle onna-bugeisha sfumò con il periodo Edo, ma Tomoe riemerge come figura popolare nelle stampe ukiyo-e e nelle opere kabuki.

Foto Wikipedia
nicola
nicolahttp://www.peresempio.it
Ama la fotografia, il buon cibo e viaggiare quando puo'. Ha conseguito la certificazione "Wset level 1 award in sake". Molto impropriamente il primo livello del sake somellier (su due).

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.