Se state pensando di portare un regalo speciale a qualcuno che incontrerete in Giappone, prima di fare la valigia date un’occhiata a questa lista. Il Giappone è un’isola e ha delle restrizioni sui prodotti che potete introdurre legalmente e ci sono molti prodotti vietati che non dovete mettere in valigia. Ecco cosa non dovete assolutamente portare in Giappone in valigia pena il sequestro in dogana e pure un’eventuale segnalazione. 

1Alcuni tipi di frutta, di verdura e la terra

Le restrizioni sull’importazione di piante vigono in moltissimi paesi, in Giappone c’è il divieto per i vegetali (di qualunque tipo) provenienti da alcuni paesi per evitare l’introduzione di batteri, vermi o altri parassiti non presenti nel paese. Non si possono neppure importare prodotti contenenti paglia di riso (viene usata per imbottire cuscini e pupazzi) e non si può importare terra o piante in vaso.

Potete controllare l’elenco completo visitando questa pagina del ministero dell’agricoltura foreste e pesca. Fortunatamente potrete trovare la maggior parte di questi prodotti direttamente in Giappone, anche se lo so che volevate fare un figurone portando della frutta che li costa tantissimo.

http://www.maff.go.jp/ (in inglese) – guida all’import di piante e altri vegetali

2Certi tipi di prosciutto, salsicce e pancetta

Tutti i prodotti di origine animale, inclusa carne, uova, interiora, grasso, pelle, corna, latte non pastorizzato, etc. sono soggetti alla quarantena anche se sono già cotti e tenuti in frigo, surgelati o sottovuoto e pure se comprati al supermercato. I prodotti devono essere accompagnati da un certificato del paese d’origine, anche se sono prodotti industrialmente (ad esempio prosciutto, salsicce e pancetta). In aggiunta i prodotti provenienti da alcuni paesi non possono essere importati in Giappone per il rischio di malattie congenite potete controllare qui la lista dei paesi pubblicata dall’ufficio per la quarantena animale.

http://www.maff.go.jp/ (in inglese) – guida all’import di prodotti derivati dagli animali

3Prodotti fatti con parti di animali presenti nella lista CITES

Non bisognerebbe neppure dirlo: oggetti fatti con pelle o ossa di animali in pericolo di estinzione, anche fiori e legni rari, non vanno proprio comprati. Il Giappone aderisce al CITES (Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora) e quindi ad esempio gli oggetti sono illegali. Sarà quindi meglio consultare il database del CITES prima di mettere i regali in valigia, oppure portate un dolcetto, andate sul sicuro.

4Droghe

Anche questo non bisognerebbe neppure dirlo: tutte le droghe (hashish, marijuana, ectasi e altri stimolanti) sono vietate, anche se sono legali nel paese di provenienza (tipo l’Olanda). 

Lo dice anche La Pina nel suo libro:  in Giappone la legge è applicata in maniera severa, se vi trovano anche mezzo grammo di “erbetta” finite in galera all’istante, meglio non rischiare. C’è un documento molto esaustivo in cui Custom-kun (la mascotte della dogana) vi spiega tutto, lo trovate qui.

5Armi da fuoco ed esplosivi

Alcuni tipi di arma da fuoco sono legali in Giappone, ma è talmente complicato avere l’autorizzazione che quasi tutti credono siano illegali. In ogni caso portarsene una in valigia è sicuramente illegale. Non è importante il vostro paese di provenienza piuttosto che lo facciate volutamente o per sbadataggine: se mettete in valigia armi da fuoco, esplosivi o proiettili verrete sicuramente arrestati. Ciò comprende anche fuochi d’artificio, ma più che altro per motivi di sicurezza in volo: non è possibile portarli sull’aereo, né con sè in cabina, né nella stiva.

http://www.customs.go.jp/ riecco l’illuminante testo di Custom-Kun

6Prodotti contraffatti e copie

Qui va fatto un distinguo: non è che finite in galera se girate con una borsa di Gucci finta “ad uso personale”, ma se vi portate dietro diverse borse nuove e confezionate come regalo per gli amici rischiate la confisca, di essere arrestati o di pagare una multa (o tutti e tre) perchè si può desumere che le trasportiate per la vendita. Queste restrizioni sono per tutti gli oggetti di design, borse, vestiario ed orologi. 

7Materiale pornografico non censurato

Pubblicazioni per adulti (inclusi video, riviste, fumetti che in Italia potrebbero essere legali, ma anche ovviamente materiale pedopornografico) non possono essere portati in Giappone. Ufficialmente il materiale immorale può creare problemi di pubblica sicurezza e quindi non va diffuso. Come per i prodotti contraffatti le sanzioni cambiano in base alla gravità.

8Denaro falso e tessere clonate

Se portate denaro contraffatto, bancomat e carte di credito clonate o altri titoli falsi (travel cheques, azioni, titoli di stato …) verrete arrestati. Non che la cosa stupisca.

9Medicinali e altri oggetti vietati

Oltre a quanto scritto sopra, anche portare spade, armi ad aria compressa, diversi cosmetici e medicine è vietato. Se prendete regolarmente un medicinale è meglio che portiate con voi la documentazione che giustifichi l’uso (vale anche per l’insulina) e non potete comunque portarne quantitativi superiori a quanto vi sia necessario per 2 mesi. Se dovete trattenervi oltre serve uno speciale modulo, potete trovare maggiori informazioni qui nella pagina su cosa mettere in valigia per viaggio in Giappone. Vi raccomandiamo ancora di familiarizzare con l’elenco delle cose da non importare in Giappone, in modo da evitare di rovinarvi il viaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.