Hanami come lo conosciamo oggi non era la stessa cosa prima del periodo Heian (794-1185). Cosa c’era di diverso? Una cosa fondamentale: i protagonisti. Tradizionalmente infatti non erano i fiori di ciliegio ad essere ammirati e celebrati bensì i fiori di pruno che anche oggi fioriscono qualche settimana prima dei fiori di ciliegio e simboleggiano la fine dell’inverno.

È proprio nel periodo Heian che le cose iniziano a cambiare e l’estetica e il gusto giapponesi si modificano fino a far prevalere il rosa dei fiori di ciliegio sul bianco dei fiori di pruno. I fiori di ciliegio in questo periodo divennero così amati che nella produzione letteraria dell’epoca la parola “fiore” in realtà non si usava per indicare fiori generici ma per riferirsi precisamente ai fiori di ciliegio, insomma il fiore di ciliegio era il fiore per definizione.

Contemplare la fioritura, non significa solo scrivere romanzi e poesie o passeggiare sotto gli alberi ricolmi di tutte le sfumature del rosa. Hanami ha assunto nel Giappone moderno un significato che inlude anche, e soprattutto, lo stare insieme, riunirsi, mangiare, bere (spesso troppo) e divertirsi. Durante la stagione dei fiori di ciliegio, i dipendenti delle varie aziende, le famiglie, le scuole, gli amici e i membri dei club universitari si danno appuntamento sotto gli alberi fioriti. I gruppi di solito fanno un picnic, chiacchierano, fanno karaoke e passano del tempo insieme. Hanami ormai è fondamentalmente una buona scusa per divertirsi più che un momento di riflessione e contemplazione.

Del resto, come dice un proverbio giapponese, Hana yori Dango, i dolci meglio dei fiori, intendendo grossomodo che è meglio mangiare che solo guardare i fiori, come non essere d’accordo, soprattutto se si tratta di buon cibo giapponese!

Ora diamo un’occhiata ad alcune parole giapponesi essenziali da usare durante l’ Hanami!

1花見 – Hanami

La parola 花見 (はなみ) è composta dal kanji del fiore 花 e dal kanji del verbo vedere 見. Siccome, come spiegato sopra, il fiore per definizione è il fiore di ciliegio fare hanami significa precisamente vedere i fiori di ciliegio.

2桜 – Sakura

I fiori di ciliegio in giapponese si chiamano sakura 桜 (さくら) e sono i protagonisti assoluti dell’ Hanami, i negozi traboccano di souvenir a tema sakura e il Giappone per qualche settimana si tinge di rosa.

3ブルーシート – Buruu sheeto

La coperta da picnic tradizionale in Giappone è un tappetino di plastica blu che gli irriducibili dell’ Hanami corrono a stendere prima dell’alba per essere i primi a occupare i posti migliori sotto gli alberi più grandi.

4花 見団子 – Hanami Dango

花見団子
Gli hanami dango 花見団 子 (はなみだんご) sono dolci fatti con farina di riso glutinoso a forma di palline che di solito vengono infilate su uno spiedino. Gli hanami dango tradizionali sono di tre colori, bianco, verde e rosa.

5夜 桜 – Yozakura

La festa per l’Hanami non finisce mai. Quando il sole tramonta inizia lo yozakura 桜 (よざくら), la visione notturna dei fiori di ciliegio. La parola yozakura è composta dal kanji che significa notte 夜 e dal kanji che significa sakura 桜. Spesso i parchi organizzano un’illuminazione speciale durante le serate di Hanami permettendo di festeggiare fino a tardi.

6満開 – Mankai

L’evento più atteso 満開 (まんかい). Il mankai è il momento della piena fioritura e di solito dura circa una settimana a seconda del tipo di albero di sakura.

7開花予想 – Kaikayosou

I giapponesi sono appassionati di previsioni del tempo. Le previsioni del tempo in Giappone non parlano solo di tempo atmosferico ma anche di fioriture. Kaikayosou 開花予想 (かいかよそう) è una parola specifica per indicare proprio le previsioni sulla fioritura, quando inizierà, quando ci sarà il picco e quali saranno i giorni migliori per godersela.

8桜前線 – Sakura Zensen

I fiori di ciliegio fioriscono molto presto nelle isole meridionali della prefettura di Okinawa e il fronte dei sakura, chiamato sakura zensen 桜 前線 (さくらぜんせん), si sposta lentamente verso l’alto fino a quando fioriscono gli ultimi sakura in Hokkaido, la prefettura più a nord del Giappone, in genere verso maggio.

9お弁当 – Bento

Non ci può essere Hanami senza bento お弁当 (おべんと), il bellissimo pranzo al sacco giapponese ordinatamente disposto in una scatola e spesso decorato con fiori o verdure tagliate a forma di fiore.

10花吹雪 – Hanafubuki

I fiori di Sakura sono una metafora della vita umana che è ricca e bella ma anche fragile e fugace. Questo concetto di bellezza effimera è perfettamente rappresentato durante l’hanafukubi 花吹雪 (はなふぶき) letteralmente la nevicata dei fiori quando i sakura iniziano a cadere creando una delicata neve di petali.

Quante parole dell’hanami conoscevate già? Ne avete imparate di nuove? Qual è la vostra preferita?

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.