La parola di oggi ha poco a che fare con il Natale o Capodanno di per sé, ma sicuramente è la parola d’ordine dell’inverno: SAMUI. Ossia “freddo”.

寒い

Piccola curiosità: i giapponesi hanno due diversi termini per distinguere un oggetto freddo (es. una bevanda) e il freddo climatico. Per i primi si usa

冷たい
(tsumetai)

mentre samui è il clima freddo. Esiste una parola anche per dire “fresco” (riferito al clima) che è

涼しい
(suzushii)

Ovviamente, così come ci sono due parole per freddo ce ne sono altrettante per “caldo”: ATSUI scritto con questo kanji暑い si usa per definire il clima caldo, mentre scritto con questo kanji 熱い si usa per gli oggetti/bevande/cibi. In più, per dire “tiepido” riferito al clima, si usa la parola ATATAKAI 温かい.

- Advertisement -

Vi sono, naturalmente, altri sinonimi, ma gli aggettivi più usati sono questi. La differenza? Samui e atsui (clima) si usano per dare una connotazione negativa della frase (fa “troppo” freddo/caldo), suzushii e atatakai invece danno connotazione positiva alla frase (fa “piacevolmente” fresco/caldo).

Ora, per dare al nostro dicembre una piccola scossa, come si dice esattamente “fa caldo” o “fa freddo”?

Si usa la copula DESU です. Avremo quindi 暑いです (atsuidesu) per “fa caldo” e

寒いです
(samuidesu)

per “fa freddo”.

Teniamo bene a mente la copula desu perché sarà il primo argomento di grammatica che tratteremo insieme!!

A domani!

- Advertisement -

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.