13.4 C
Tokyo

Scendono nebbie fitte

蒙霧升降

Questo microstagione è abbinata a “Kasumi Hajime Tanabiku” in primavera, ovvero “Cominciano le foschie primaverili”. Ci sono molte stagioni che hanno un corrispondente nella stagione opposta dell’anno e vengono spesso messe a confronto.

18–22 Agosto

蒙霧升降 – Fukaki kiri matō : Scendono nebbie fitte

Se in primavera si parla di foschia, in autunno si tratta di nebbia, per quanto riguarda le stagioni giapponesi. È lo stesso del fenomeno in cui il vapore acqueo nell’aria si trasforma in piccole goccioline d’acqua e fluttua nell’aria, ma il nome cambia. Sebbene solo in primavera sia chiamata foschia, la nebbia in realtà si verifica indipendentemente dalla stagione. La mattina presto in questo periodo dell’anno, soprattutto quando ha piovuto il giorno prima e l’aria è umida, le montagne e le rive dei fiumi possono essere coperte da una fitta nebbia bianca, creando uno scenario mistico.

 Nebbia tra le montagne a Yufuin, Oita

Le mattine e le sere diventano poco a poco più fresche e l’aria fresca ci racconta il mutare delle stagioni. Questa “Scendono nebbie fitte” esprime proprio una situazione del genere. La nebbia è un fenomeno che si verifica quando il vapore acqueo contenuto nell’aria si raffredda e si condensa in finissime goccioline d’acqua che galleggiano nell’aria, avvolgendo l’ambiente circostante con l’umidità e creando una coperta bianca che avvolge tutto.

Il lago Karuizawa, Kushiro nell’Hokkaido e il lago Mashu sono noti per le loro frequenti nebbie estive, il picco va da giugno ad agosto, quindi si può dire che sia “nebbia estiva” più che autunnale. Il momento in cui si verifica la nebbia varia da regione a regione, ma il picco della nebbia autunnale va dal tardo autunno all’inizio dell’inverno a fine ottobre, quando continua il fronte delle piogge autunnali che alimenta la quantità di umidità nell’aria.

Nebbia al mattino al lago Yamanaka a Yamanashi

Le parole autunnali per nebbia

Ovviamente, come succede per la pioggia e per la neve, anche il vocabolario giapponese che riguarda la nebbia è ricco di sfumature, che spaziano dal momento in cui si verifica l’evento al tipo di paesaggio che ricopre il manto. Ad esempio di parla di:

朝霧 asagiri – Nebbia mattutina

夕霧 yūgiri – nebbia serale

夜霧 yogiri – nebbia notturna

Oppure a seconda di dove si è:

川の霧 kawa no kiri – nebbia sul fiume, quella che si alza per scambio termico.

盆地霧 bonchigiri – “nebbia del bacino” – intesa come valle fra montagne. qui apro una parentesi, bacino in questa accezione significa quelle valli fra montagne che formano una depressione spesso di forma circolare, e non come valle stretta e lunga. Questo chiarimento geografico vi renderà più chiara l’immagine della nebbia si forma in basso, tra le montagne.

都市霧 toshi kiri – “nebbia di città” – e qui a un italiano viene in mente la vecchia Milano. Ma in Giappone ha molto fascino anche la nebbia che ammanta le strade deserte e che accarezza le vetrine dei negozi chiusi.

海霧 kaimu – “nebbia marina” – la nebbia che si forma sulla superficie del mare, al mattino o alla sera, che le barche fendono lasciando la scia.

山霧 yamakiri – “nebbia di montagna”, ovvero le nuvole che incombono sulle montagne viste dai piedi della montagna sono anche nebbia per gli scalatori che si trovano effettivamente tra le nuvole.

谷霧 tani giri – “nebbia della valle” e qui si intedono valli normali, rispetto alla nebbia del bacino di cui sopra.

La Stazione dei Treni di Tokyo, nella nebbia.

E qui invece un po’ di termini più “metereologici”:

放射霧 hōshagiri – “nebbia di radiazione”. Si intende la nebbia che emana dal terreno che si forma a causa del raffreddamento da radiazione del terreno di notte quando non c’è vento o nuvole. Noto anche come nebbia al suolo.

移流霧 iryūgiri – “nebbia di avvezione”, la nebbia che si genera quando l’aria fredda entra nella superficie dell’acqua calda e il vapore acqueo che evapora dalla superficie dell’acqua viene raffreddato.

蒸気霧 jōkigiri – “nebbia di vapore” – la nebbia che si forma quando l’aria fredda fluisce dalla terra sulla calda superficie dell’oceano. Si chiama nebbia di vapore perché il vapore acqueo evapora dalla superficie del mare e assomiglia al vapore. La nebbia di vapore che si forma al largo della costa di Kushiro, nell’Hokkaido, in inverno è chiamata 蒸気霧 kearashi” e si diffonde fittamente su un’area abbastanza ampia.

前線霧 zensen-giri – “nebbia frontale” (* se c’e’ un meteorologo all’ascolto, per favore scrivi nei commenti i nomi corretti in italiano 🙂 ) Questa è la nebbia che si forma quando due fronti meteorologici si incontrano: la pioggia relativamente calda che cade da un fronte caldo evapora in vapore acqueo nell’aria fredda sotto il fronte e quando si raffredda di nuovo forma la nebbia. 

上昇霧 jōshōkiri – nebbia di risalita. È la nebbia creata dalle correnti ascensionali causate dall’aria che risale il pendio di una montagna. Se guardi da lontano puoi vedere le nuvole che circondano la cima della montagna.

Nebbia su un sentiero nei boschi intorno al monte Fuji.

Altre parole evocative:

蒙霧 “mongou” si riferisce ad una fitta nebbia che si alza. Soprattutto quando piove il giorno prima e l’aria è umida, si può vedere uno scenario fantastico.

霧の香 “kirinoka” (l’incenso della nebbia) è una parola stagionale per l’autunno, poiché sembra che la nebbia si alzi come fumo da un bastoncino di incenso. E’ interessante qui la descrizione della nebbia perchè se in primavera la nebbia “svolazza”, in autunno “sorge”.

樹雨 “kisame” o pioggia degli alberi. Quando si cammina in una fitta nebbia, le gocce d’acqua possono cadere sotto agli alberi anche se non piove. Questa viene chiamata kisame e le goccioline di nebbia sulle foglie e sui rami si condensano diventano gradualmente più grandi e cadono come goccioline d’acqua.

Qual è la tua parola preferita della nebbia?

Appuntamento al 23 agosto!

Scendono nebbie fitte ultima modifica: 2023-08-18T07:13:00+02:00 da Chiara-san
72 stagioni giapponesi

In questa stagione

Chiara-san
Chiara-sanhttp://www.foodandcrafts.it
Ama il Giappone in tutte le sue forme, quando non programma siti web, cucina, legge e cuce cosplay. Parla del Giappone anche mentre dorme.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.