Se Kanazawa è tra le mete del vostro viaggio in Giappone non dovete assolutamente farvi scappare l’occasione per scattare delle foto memorabili e postarle su instagram!
Kanazawa è una piccola perla, andiamo alla sua scoperta attraverso queste dieci immagini, non dimenticate di taggarci @ohayo.it oppure #ohayoit!

1. Il portale della stazione

kanazawa portale stazione

Arrivando a Kanazawa in treno non si può fare a meno di notare l’enorme portale in legno all’ingresso in contrasto con la futuristica stazione in vetro e acciaio. Lo Tsuzumi Gate è un landmark molto instagrammato e la sua struttura si ispira alla forma dei tradizionali tamburi giapponesi da tenere in mano. In realtà le due colonne nascondono dei condotti d’aerazione, ma il colpo d’occhio è incredibile, specie se riuscite a fotografarlo con la neve oppure col cielo limpido. 
Una foto con lo sfondo della stazione è d’obbligo, nelle vicinanze trovate anche la fontana ad acqua che accoglie i turisti con scritte formate dai getti sia in inglese che in kanji, e poco più distante, sulla destra girando intorno alle fermate degli autobus, la statua di una teiera gigante appoggiata su un lato.

2. Il castello e i suoi dintorni

kanazawa castello foto instagram

Quello che resta del castello di Kanazawa non è molto purtroppo, essendo andato a fuoco diverse volte, ma una foto interessante si può fare sicuramente vicino alle porte del castello che mostra ancora un ponte sul fossato (nei pressi della porta Ichi no mon) abbastanza interessante da cogliere con lo sfondo della torre Hishi yagura (Torre di diamanti). Anche il colpo d’occhio di quello che resta del corpo principale del castello merita uno scatto nell’insieme.
Nelle vicinanze: dietro il castello c’e’ un parchetto con isolette e una cascata (Parco Gyokusen’nimaru) vicino ai resti di un muro di pietra chiamato Shikishi Tanzaku-Zumi, ovvero muro di pietra fatto con pietre rettangolari e quadrate, una location abbastanza interessante per qualche foto ambientata.

3. Il Kenrokuen, uno dei tre giardini più belli del Giappone

Che lo stiamo a dire a fare, ci passerete almeno mezza giornata. Il Kenroku-en è davvero un parco meraviglioso, ricco di scorci particolari e unici, è il posto più adatto a fare delle foto tipiche del Giappone, tant’è che spesso le giapponesi vengono a visitarlo proprio in kimono o yukata a seconda della stagione per fare delle foto ricordo.
Prendete una brochure all’entrata (dopo aver pagato l’ingresso!) e seguite la mappa proposta per non perdere nulla di questo giardino. Tra le vedute speciali segnaliamo la lanterna Kojitoro, il simbolo di Kanazawa, che si specchia nel laghetto Kasumigaike. Il laghetto è molto fotogenico da tutti i lati del giardino quindi girateci intorno e trovate nuovi punti di vista. Se siete in autunno, inverno o all’inizio della primavera potrete fare la foto agli alberi con le tipiche corde a cono: servono per sorreggere i rami nel caso in nevicasse. 
Tra ponti in pietra, statue e case da tè, il Kenroku-en gode di scorci spettacolari, non farete fatica a trovare quelli che più preferite.

4. Il vecchio quartiere delle case da tè

higashi chaya

Un quartiere rimasto ai fasti dell’antica Kanazawa, Higashiyama è una dei landmark della città e vi affascinerà. Arrivando dalla strada lungo il fiume comincerete a scorgere casette basse e botteghe di artigianato che offrono la specialità del posto: manufatti in foglia d’oro. Kanazawa – il cui nome giapponese contiene proprio il kanji dell’oro – è infatti famosa per la lavorazione della foglia del prezioso metallo e nei negozi di questo quartiere trovate alcuni tra gli artigiani più antichi della città. La via principale del quartiere con le particolari casette con gli schermi per il sole fatti con listarelle di legno è molto difficile da fotografare senza turisti, meritano anche le viuzze secondarie con scorci davvero incredibili e una puntatina nei templi locali. Una foto con il gelato alla foglia d’oro è d’obbligo.

5. Il mercato di Omicho

Omicho mercato a kanazawa
Picture by Chris Guy – Shared under CC

Uno dei vecchi mercati del Giappone, Omicho resta ancora il mercato di quartiere col pesce fresco e le vecchiette a fare la spesa. I banchi offrono ogni bendidio, alcuni permettono di mangiare sul posto ricci, gamberoni e ostriche ancora vivi. La luce che filtra dal soffitto a vetri colorati rende tutto più caratteristico, Omicho è un’ottima metà per scattare qualche foto interessante e contemporaneamente fare uno spuntino.

6. Il quartiere delle Chaya meno conosciuto: Nishi

Nishi chaya kanazawa
Picture by Benh LIEU SONG – Shared under CC

Meno battuto dai turisti Nishi Chaya è il posto giusto per delle foto delle case da tè senza la massa di gente in mezzo all’inquadratura. Il quartiere è molto suggestivo anche di sera, con le luci degli interni che illuminano la strada e che permettono di dare un’occhiata all’interno. Non è molto grande, un’oretta di visita basterà per girarlo tutto. 

7. La calma zen del Museo D.T. Suzuki

museo dt suzuki instagram kanazawa

Il Museo di Daisetzu Taitaro Suzuki è un esempio di architettura semplice e lineare, che celebra il lavoro del famoso filosofo buddista a cui è dedicato. Poco conosciuto dai turisti, è un soggetto perfetto per alcune foto che davvero rappresentano la filosofia zen. Consigliamo la vista del Giardino a specchio d’acqua, dove il cielo e i colori delle foglie degli alberi si riflettono sulla superficie perfettamente immobile della pozza.

8. Il Museo di arte contemporanea del 21° secolo

finta piscina kanazawa museo arte moderna

Il Museo offre un’ampia selezione di installazioni con cui interagire e fare foto spettacolari, in contrasto con il resto dell’aria da vecchio giappone di Kanazawa. 
La più fotografata di tutte è forse la “finta piscina” in cui è possibile farsi ritrarre sia “sott’acqua” che da dentro la piscina affacciandosi dal piano superiore. Molti saltano sul fondo della piscina, di fatto sembra che stiano nuotando.
Ci sono molte altre attrazioni comunque da fotografare, compresa la “casa delle attività” un cilindro con diversi vetri colorati. 

9. Le case dei samurai a Nagamachi

casa clan nomura samurai kanazawa
Picture by Kyle Hasegawa – Shared under CC

Uno dei quartieri rimasti conservati è Nagamachi, vicino al Castello di Kanazawa, ospita quelle che erano le vecchie case dei clan dei Samurai. E’ un piacere farci un giro a piedi, noterete molto più verde proveniente dai giardini, le case dai soffitti bassi e molte targhe scritte in giapponese, con le informazioni sui vari clan di samurai che vivevano in zona. 
Alcune si possono visitare, consigliamo la casa del Clan Nomura, conservata con le armature all’interno, lo splendido giardino con lanterne in pietra e ruscelletti, i tatami e le stanze con gli shoji in carta e legno. Non volete farvi una foto tra le fronde?

10. Il tempio Ninja con trabocchetti

tempio ninja kanazawa

A dire la verità questo tempio non c’entra niente con i ninja veri e propri ma si è guadagnato questo soprannome per il modo in cui sono costruite le sue difese, “a scomparsa” e coi trabocchetti. Il suo nome è tempio Myoryuji ed è stato costruito per accogliere la gente in caso di attacchi da parte dei nemici visto che si trovava fuori dai confini delle mura del castello. L’intero edificio ha a questo scopo una struttura molto complicata e “labirintica” in cui ci si perde facilmente ed è per questo che si è meritato il nome di Ninja-dera ovvero Tempio Ninja. Ci sono inoltre una serie di trappole, botole e di espedienti come gli shoji per vedere l’ombra del nemico da fuori e attaccarlo senza essere visti con una lancia. E’ fortemente consigliato prenotare la visita!

La mappa dei luoghi instagrammabili di Kanazawa

 

Cover image by Benh LIEU SONG (shared under CC)

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.