Home Cinema Tutti i luoghi di Lost In Translation

Tutti i luoghi di Lost In Translation

Mappa lost in translation

Chi, dopo aver visto Lost In Translation, non ha desiderato vederne i luoghi e calarsi nell’atmosfera del film? Ora avrete la lista completa per esplorare Tokyo sulle orme di Bob e Charlotte!

Il Park Hyatt a Shinjuku

Shinjuku è il centro degli affari e dell’intrattenimento di Tokyo, e sono proprio le sue luci lungo Yasukuni dori a dare il benvenuto a Bob Harris al suo arrivo in città. Partito dall’aeroporto internazionale di Narita, Bob si fa accompagnare in auto fino al Park Hyatt Tokyo Hotel, passando anche vicino all’ingresso al quartiere dei divertimenti di Kabukicho, a nord-est della stazione di Shinjuku.

È in hotel che si svolge gran parte del film, e dove Bob incontra Charlotte. Potete prenotare al Park Hyatt Tokyo, che si prende gli ultimi quattordici piani della Shinjuku Park Tower, e ammirare la vista della città come fa Charlotte (dalla sua camera si vede l’NTT docomo Yoyogi Building). Hotel di lusso a 5 stelle, una notte di soggiorno vi può costare più di 500 euro a notte.

Per essere precisi, è al New York Bar all’ultimo piano dell’hotel che Bob cerca di rilassarsi, e finisce per incontrare Charlotte. Dal cinquantaduesimo piano si può ammirare la vista di Tokyo grazie alle vetrate fino al soffitto, sorseggiando un bicchiere di vino (il meno caro circa 18 euro) o birra (circa 15 euro). Se andate dopo le otto di sera (dopo le sette la domenica) vi verranno addebitati circa 20 euro per lo spettacolo di musica jazz. Il New York Grill, invece, offre piatti ricercati e non economici, ma anche una bellissima vista di Tokyo. Attenzione: il bancone dove si siede Bob a bere il suo whisky è ora usato per il buffet degli antipasti.

A spasso per Shibuya

Il tempio che visita Charlotte sotto la pioggia all’inizio del film (anche se si parla di santuario) è il tempio Jugan-ji, due fermate da Nishi-Shinjuku alla stazione di Nakano-Sakaue sulla linea Marunouchi della metropolitana di Tokyo. Nelle scene si vede anche il cimitero sul terreno del tempio, oltre che monaci in preghiera, per inidicare un luogo sereno lontano dalle luci della città.

In seguito, Charlotte va a Shibuya (linea JR Yamanote da Shinjuku) e attraversa al famoso incrocio. Potete salire al secondo piano dello Starbucks nell’edificio Q-Front e osservare le persone che vanno e vengono in strada. Questo Starbucks è popolare tra turisti e non solo per fare foto e video dell’incrocio di Shibuya, quindi le vetrate potrebbero essere affollate.

Karaoke night

Per la loro serata insieme, Bob e Charlotte vanno al Karaoke-Kan su Inokashira dori a Udagawacho. Le stanze nel film sono la 601 (quella con la finestra) e la 602, situate nell’annesso dell’edificio principale, all’angolo sopra Jeans Mate. Le camere sono piuttosto popolari, quindi è necessario chiamare in anticipo (03-3462-0785) o andare di persona a prenotare. Chiedete esplicitamente dell’annesso, perché anche l’edificio principale ha stanze al sesto piano. Dovrebbe esserci un cartello sul muro tra le stanze che le indica come quelle usate in Lost in Translation.

Ristoranti e vita notturna

Bob e Charlotte provano il sushi da Sushiya no Ichikan, il cui chef/proprietario compare nel film, e visitano il locale notturno Air. Oggi entrambe le location sono chiuse, ma Air è stato convertito nel nightclub Contact, mentre il piano terra dell’edificio è occupato dal Café Habana, che offre cucina cubana. Il vicino ristorante in cui Bob e Charlotte mangiano shabu-shabu è Shabu-Zen, situato nel seminterrato dello Shibuya Creston Hotel. Secondo lo staff, il tavolo dove è stato filmato Lost In Translation in è il secondo tavolo a destra all’entrata. Da Shabu-Zen i camerieri indossano il kimono; il menu all-you-can-eat parte da circa 44 euro.

Lo strip club è in realtà la boutique ultra-elegante APC Underground, che vanta interni minimalisti progettati dall’architetto francese Laurent Deroo.

Location fuori Tokyo

Nella lista completa dei luoghi di Lost In Translation, non poteva mancare una menzione speciale per le location fuori Tokyo.

Charlotte prende lo shinkansen per Kyoto, dove visita il santuario Heian Jingu e i templi Nanzenji e Chion-in. Bob gioca a golf all’ombra del Fujisan (Kawaguchiko Country Club), mentre nelle scene in auto sono visibili la Tokyo Tower e scorci di Odaiba. Il marito di Charlotte dice di doversi recare a Fukuoka per lavoro.

Date un’occhiata alla mappa se volete ritrovare tutti i luoghi di Lost In Translation nel vostro viaggio.

Foto di copertina: Mikado Film

Tutti i luoghi di Lost In Translation ultima modifica: 2020-10-11T19:03:00+02:00 da Eleonora D'Uva

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.