L’estate è la stagione dei tifoni in giappone e siccome a chi viaggia tra luglio e settembre capiterà sicuramente di incontrare uno o due tifoni, questo prontuario di parole e kanji da decifrare potrà sicuramente tornare utile per decifrare eventuali situazioni o allarmi diramati tramite le autorità locali o alla televisione. 

Attenzione, questo non comporta che dobbiate fidarvi ciecamente di questa guida, usate il buonsenso e chiedete sempre alle autorità competenti e alla reception dell’hotel cosa dovete fare o come procedere nel caso in cui vi troviate in una situazione di emergenza, seguendo le loro istruzioni. Meglio una domanda in più che una in meno.

Situazioni d’emergenza: capire il grado di pericolo

In televisione o sugli schermi in giro per il Giappone, in caso di situazioni a rischio le news vi terranno informati anche se non capite il giapponese: c’è un sistema a livelli di “pericolo” che è il caso di conoscere. 
I livelli sono dal più lieve al più pericoloso: 

注意

Avviso di pericolo (chuiho) – questo significa che c’è una possibilità di pericolo

- Advertisement -

Allarme (keiho) – c’è una concreta possibilità di pericolo, state in allerta, chiedete come comportarvi e cosa fare nel caso di pericolo imminente

特別 警

Allerta d’emergenza (tokubetsu keiho): c’è un alto rischio di pericolo, rivolgetevi immediatamente alle autorità o a qualcuno che sappia come procedere (ad esempio reception dell’albergo, polizia al Koban di quartiere) per prepararvi o evacuare l’area

Come vedete cambiano i primi kanji davanti a 報 (ho) percui cercate di capire a quali kanji vi trovate davanti. 

Stampatevi questa immagine e portatela con voi – clicca sopra per aprirla ad alta risoluzione

Termini per allerta piogge e tifoni

Durante un’allerta d’emergenza si potrebbero verificare diverse condizioni, tra cui smottamenti del terreno, inondazioni, alta marea e tempeste. Ecco alcuni termini per interpretare cosa sta succedendo: 

Nubifragi, alluvioni (大雨, oame)
Nubifragi con smottamenti del terreno (大雨 土砂災害, oame, dosha saigai)
Nubifragi con inondazioni (大雨 浸水害, oame, shinsuigai)
Inondazioni (洪水, kozui)
Venti molto forti (暴風, bofu)
Venti molto forti e tempeste, bufere (暴風雪, bofu setsu)
Nevicate molto abbondanti (大雪, oyuki)
Pericolo di onde altissime (波浪, haro)
Alta marea (高潮, takashio)

Specie negli ultimi due casi, se vi trovate vicino al mare o in spiaggia, spostatevi immediatamente verso un posto riparato e in alto (colline, seguite le indicazioni per i rifugi anti tsunami)

Cosa fare in caso di evacuazione

La maggior parte dei tifoni in Giappone viene declassata a tempesta tropicale durante il tragitto dalla zona di formazione verso le coste nipponiche ma potrebbe capitarvi che il tifone mantenga la sua forza e che dobbiate perfino evacuare la zona (ad esempio oggi 23 agosto 2018, per il tifone Cimarron, alcune zone dello Shikoku sono state evacuate).
Ecco un prontuario di parole e livelli di preparazione all’evacuazione (3 livelli), queste indicazioni sono valide anche in caso di altre catastrofi (tsunami, terremoti):

Preparazione all’evacuazione (避難準備 – hinan junbi): questo è un avviso preventivo da tenere a mente, specie se si hanno difficoltà motorie (bambini, anziani e disabili o persone con scarsa mobilità). Per precauzione rivolgetevi alla polizia o a qualcuno del posto per capire come arrivare al più vicino centro di raccolta evacuazione (避難所, hinanjo).

Avviso di Evacuazione (避難勧告, hinan kankoku): se siete in un’area a rischio, lasciate l’area e in caso di inondazioni spostatevi in un punto più alto del terreno o a un piano alto dell’edificio.  

Ordine di evacuazione (避難指示, hinan shiji): questo è un ordine di evacuazione immediato, il pericolo è imminente. Seguite le indicazioni degli addetti alla sicurezza o della polizia e andare verso il punto di raccolta oppure su un terreno più in alto ORA

La cosa migliore da fare in ogni caso è stare calmi e seguire le istruzioni. Non fate di testa vostra, specialmente se non conoscete la zona. I giapponesi sono esperti e fanno esercitazioni anti calamità naturale spesso durante l’anno, sono preparati a quasi ogni evenienza. 

Altre informazioni e app sulla sicurezza emergenze in Giappone

State al chiuso durante un tifone, sono piogge e venti molti forti a cui non siamo abituati ed in ogni caso non potete sapere se nella zona intorno a voi ci sono problemi geologici che potrebbero portare a piene e smottamenti improvvisi (tifone di luglio 2018). Gli ombrelli servono a niente, piuttosto utilizzare dei k-way per difendervi dalla pioggia e non uscite se non in caso di reale necessità. I tifoni durano una giornata al massimo, non è il caso di rischiare di farsi male o la vita per perdere una giornata di viaggio. 

Il ministero del turismo giapponese JNTO ha creato un’app utilissima che si chiama Safety Tips che informa i viaggiatori in inglese su situazioni d’emergenza, terremoti, tsunami e altri problemi metereologici in giappone (perfino per l’allarme caldo, se la temperatura è possibilmente pericolosa per la salute, colpi di caldo, etc..). L’app fornisce anche le informazioni su cosa fare e come comportarsi in caso di evacuazione, e indicazioni su ospedali in cui si parla l’inglese. 
Potete scaricarla a questo indirizzo: https://www.jnto.go.jp/safety-tips/eng/app.html

Altri metodi per tenersi informati è guardare la TV in giappone, oppure consultare il sito dell’agenzia meteo giapponese e il sito in inglese dell’emittente televisiva nazionale NHK, che ogni ora trasmette news in inglese. 

Non vogliamo spaventarvi ma informarvi! Buon viaggio!

Capire le parole del meteo giapponese: allarme tifoni e piogge ultima modifica: 2018-08-23T16:12:52+00:00 da Chiara-san
- Advertisement -

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.