TOKYO – Con l’avvicinarsi della primavera in Giappone, le previsioni meteorologiche del paese si trovano ad affrontare una delle più grandi missioni dell’anno: prevedere esattamente quando fioriranno i famosi fiori di ciliegio.

La stagione giapponese dei sakura, o dei fiori di ciliegio, è attesa febbrilmente dalla gente del posto e dai visitatori. Molti turisti organizzano i loro interi viaggi intorno alla fioritura, e i giapponesi affollano i parchi a milioni per godersi questo spettacolo stagionale.

“La gente presta molta più attenzione alla stagione dei fiori di ciliegio rispetto a qualsiasi altro fiore in Giappone”, ha affermato Ryo Dojo, funzionario dell’unità statistica della Japan Meteorological Agency.

L’elemento basilare per prevedere quando i delicati petali rosa e bianchi inizieranno a spiegarsi viene da un data base di registrazioni di temperature. Questo perché, afferma Dojo, i fiori spunteranno prima se le temperature, in primavera, saliranno più velocemente.

- Advertisement -

Al contrario, se le temperature nel periodo autunnale e invernale sono più alte del solito, i fiori possono arrivare in ritardo. Condizioni meteorologiche estreme, inoltre, possono influenzare gli alberi, come accaduto nel 2018 quando alcuni fiori sono apparsi in ottobre, ben prima della solita stagione.

In linea generale, le fioriture iniziano già a marzo nel Kyushu meridionale e arrivano fino a maggio nell’Hokkaido settentrionale.

Nel tentativo di migliorare le previsioni, degli studi hanno avviato una ricerca dati in crowdsourcing, tra questi la Weathernews, una società a Chiba vicino a Tokyo. Lo studio ha come fonte di ricerca anche le foto dei germogli inviate regolarmente da 10.000 cittadini di tutto il paese registrati sul sito e sull’app della compagnia.

“La previsione dei fiori di ciliegio sarebbe impossibile per noi senza questo sistema”, ha spiegato la portavoce Miku Toma.

La società ha lanciato quello che chiamano il “progetto sakura” nel 2004, iscrivendo membri che scelgono il proprio albero di ciliegio e inviano le immagini dei suoi germogli alla ditta a intervalli regolari.

“Ci siamo resi conto che potevamo vedere molti più dettagli sulla crescita dei germogli tramite alle immagini inviateci”, ha affermato Toma. “Così abbiamo deciso di incorporare il progetto per migliorare la previsione sui fiori”.

Solo osservando il germoglio si può avere un’informazione sorprendentemente precisa su quanto il fiore sia lontano dalla piena fioritura. Un germoglio di sakura, a un mese dalla fioritura, sarà piccolo e sodo, ma dopo 10 giorni, la punta diventa leggermente giallo-verde, quindi emerge una parte verde più scura.

Quando la punta del bocciolo diventa di un rosa tenue, sta a significare che manca solo una settimana alla fioritura.

Grazie a questo progetto, la Weathernews ha accumulato dati derivanti da più di due milioni di segnalazioni su boccioli di ciliegio negli ultimi 15 anni. Dati che utilizza per aumentare la precisione delle sue previsioni. Incorpora, inoltre, dati e informazioni meteo raccolte dai propri dispositivi di osservazione posizionati in tutto il Giappone: 13.000 località in totale, 10 volte di più rispetto all’agenzia meteorologica ufficiale.

I dipendenti di Weathernews, inoltre, chiamano regolarmente circa 700 parchi per verificare la crescita dei boccioli di ciliegio. Nello studio e nella formulazione delle previsioni vengono impiegati anche modelli matematici e algoritmi.

Otenki Japan, un servizio meteorologico gestito da una filiale del produttore di apparecchiature di precisione Shimadzu, ha persino iniziato a utilizzare l’intelligenza artificiale per prevedere la fioritura dei fiori di ciliegio nel 2018.

Tali previsioni non sono solo per i fan dei sakura, ma riflettono il fatto che la stagione dei ciliegi è di grande importanza per il Giappone. I fiori di ciliegio simboleggiano la fragilità della vita nella cultura giapponese poiché le fioriture piene durano solo una settimana prima che i petali inizino a cadere dagli alberi.

In quel periodo, come nelle settimane precedenti, i negozi riempiono i loro scaffali con prodotti a tema sakura. I fiori rosa e bianchi sembrano decorare tutto, dalle lattine di birra alle patatine ai fiori di ciliegio, alle caramelle a tema floreale. Questa stagione è tradizionalmente celebrata con l’hanami, recandosi nei luoghi dove si trovano i ciliegi, organizzando picnic sotto gli alberi.

La stagione è anche considerata una stagione di cambiamento, segna infatti l’inizio del nuovo anno di attività, con molti laureati che iniziano il loro primo lavoro a tempo pieno e colleghi più anziani che passano a nuove posizioni.

L’Agenzia meteorologica giapponese ha interrotto lo studio sulle previsioni dei fiori di ciliegio nel 2010, dopo oltre 50 anni, affermando che altre organizzazioni stavano facendo previsioni con sufficiente accuratezza. L’agenzia, tuttavia, dichiara ancora l’inizio ufficiale della stagione dei fiori di ciliegio monitorando 58 dei cosiddetti “alberi barometrici”.

Questi alberi sono ubicati in tutto il paese e le posizioni precise sono un segreto ben custodito. Uno di loro è a Tokyo, tuttavia è risaputo trovarsi presso il Santuario Yasukuni.

Dall’inizio di marzo, gli ispettori visitano gli alberi barometrici una volta al giorno. Le visite aumentano a due volte al giorno quando la fioritura si avvicina.

“Controlliamo i fiori con i nostri occhi e annunciamo la fioritura nel momento in cui compaiono cinque o sei fiori”, conclude Dojo.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.