Ci sono migliaia di italiani che amano il Giappone, noi di Ohayo ne facciamo parte, non facciamo eccezione. Amiamo quasi ogni singola sfumatura di questo paese così affascinante, intrigante e sorprendente. Ma a quanti giapponesi piace l’Italia? Sicuramente a molti, in numero anche maggiore rispetto a noi italiani. E chi sono questi giapponesi? Cosa pensano di noi e del nostro paese?

Grazie alla mia passione e al mio lavoro ho spesso la fortuna di conoscere persone nuove e molte vengono appunto dal paese del Sol Levante. Una di queste è una donna di nome Mariko Mizuno. Una grandissima appassionata dell’Italia. Una che l’Italia ce l’ha nel cuore e in testa ogni singolo momento della sua vita.

Ma chi è Mariko? E perché ho deciso di intervistarla per ohayo.it?
Mariko è una donna giapponese, vive a Matsumoto, una città nella prefettura di Nagano. Ho deciso di scrivere di lei perché ha fatto dell’Italia la sua vita, il suo lavoro.
Il suo amore per l’Italia nasce nel 2012, quando Mariko ascolta per la prima volta la canzone “Domani 21/4/2009” (la canzone che un gruppo di cantanti italiani ha dedicato alla tragedia del terremoto de L’Aquila del 2009 n.d.r.). La melodia del brano la colpisce e la spinge a comprenderne il testo. Da quel momento in poi comincia a studiare l’italiano, la storia dell’Italia, le tradizioni, le città, il cibo. Da quel giorno il nostro paese comincia ad avere una posizione sempre più importante nel cuore di Mariko.

“5 anni fa ho fatto il mio primo viaggio in Italia, con mio figlio. Ovviamente sono andata in Abruzzo, a L’Aquila. Volevo vedere la città di cui la canzone parlava. È stata un’esperienza indimenticabile”. Inizia così la nostra conversazione. Quando parla dell’Italia Mariko ha come una speciale luce negli occhi: “una delle cose che ho imparato ad amare dopo il mio primo viaggio qui è stato il vostro modo di pensare, il calore delle persone. Ho trovato e provato una grandissima gioia di vivere. Le persone, quelle che ho incontrato, sono il ricordo più bello che mi porto da quella esperienza”.

- Advertisement -
La vetrina del negozio di Mariko in occasione del terremoto del centro Italia del 2016

Quando è tornata in Giappone Mariko era una persona diversa, cambiata dal viaggio e da ciò che aveva visto. Ha deciso che l’Italia avrebbe dovuto avere un posto in prima fila nella sua vita. Così ha messo su un negozio di prodotti italiani. Prodotti come ceramiche, accessori di moda, oggettistica per la casa, prodotti enogastronomici. Tutto ciò che può arrivare dall’Italia con un occhio particolare all’Abruzzo.
Non è tutto, Mariko ha deciso che avrebbe diffuso la cultura italiana in Giappone non solo con il suo negozio ma anche in altri modi: ha iniziato, così, a insegnare l’italiano ai giapponesi ma soprattutto ha ideato, e porta avanti, una trasmissione radiofonica (in una radio della sua città) nella quale parla dell’Italia e di tutto ciò che riguarda il nostro paese“leggo le notizie giornaliere, le previsioni del meteo in Italia.

Mariko durante la sua trasmissione radiofonica

Descrivo tutte le regioni con i loro cibi, le loro culture, la loro natura, i posti e gli eventi stagionali. E leggo anche i proverbi italiani” quanto basta per eleggerla tra i nostri migliori sponsor in Giappone.

Mariko è una ragazza timida, gentile e la nostra bella chiacchierata si conclude con un po’ di nostalgia e di malinconia: L’Italia è sempre al mio fianco, mi fa coraggio. Anche se ogni tanto mi capita di incontrare cose negative, quanto più conosco l’Italia tanto più la amo. I luoghi italiani mi commuovono sempre. E soprattutto amo i piccoli borghi antichi”.

 

Mariko: da una canzone all’immenso amore per l’Italia ultima modifica: 2019-01-10T12:56:26+01:00 da Francesco D'Andrea
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.