KYOTO – Gli esperti hanno confermato l’autenticità del capitolo del più antico romanzo classico giapponese, “Genji Monogatari” (Il racconto di Genji), che è stato scoperto in un deposito in una casa a Tokyo.

La fondazione Reizeike Shiguretei Bunko, sita a Kamigyo, Kyoto, ha annunciato lo scorso 8 ottobre che il manoscritto ritrovato, dal nome “Wakamurasaki“, è il quinto capitolo del Genji e che è stato trascritto dal poeta Fujiwara no Teika (1162-1241).

Questo capitolo descrive uno dei momenti salienti dell’epopea: il protagonista, il Principe Genji, incontra la ragazza che in seguito diventerà sua moglie, Murasaki-no-ue, il secondo personaggio più importante della storia.

La fondazione gestisce proprietà culturali appartenenti alla famiglia Reizei, che ha legami ancestrali con il poeta Teika. Il manoscritto è stato trovato a febbraio nella casa di Tokyo di Motofuyu Okochi, l’attuale capo di 72 anni della famiglia Okochi del dominio feudale Mikawa-Yoshida (oggi Toyohashi nella prefettura di Aichi).

- Advertisement -

genji monogatari nuovo capitolo

Tale manoscritto, lungo 21,9 centimetri e largo 14,3 cm, era stato conservato in una grande cassa oblunga in un ripostiglio. Un documento di famiglia dimostra che è in possesso della famiglia Okochi da quando è stato tramandato dalla famiglia Kuroda del dominio feudale di Fukuoka, nel 1743.

Su richiesta della famiglia Okochi, lo scorso aprile, la famiglia Reizei ha iniziato lo studio del manoscritto e in seguito la fondazione ne ha confermato l’autenticità.

Si ritiene che il “Genji Monogatari” sia stato scritto nell’XI secolo dalla nobildonna Murasaki Shikibu. Tuttavia non è rimasto nessun capitolo del romanzo a sua firma.

I manoscritti trascritti da Teika, un poeta all’inizio del periodo Kamakura (1185-1333), sono ritenuti i più antichi esistenti e sono conosciuti collettivamente come “Ao-byoshi-bon” (versione blu della copertina del libro).

Gli altri quattro capitoli confermati dai manoscritti di Teika sono “Hanachirusato”, “Miyuki”, “Kashiwagi” e “Sawarabi”, tutti ora registrati come importanti proprietà culturali nazionali.

genji monogatari nuovo capitoloGli esperti sono arrivati alla conclusione che il capitolo “Wakamurasaki”, appena scoperto, sia una trascrizione di Teika grazie di una serie di motivi. Ad esempio, la copertina del manoscritto era in blu e la scrittura a mano del testo e di un foglietto su cui era scritto il titolo del libro era identica a quella di altri manoscritti del poeta.

Junko Yamamoto, professore all’Università di Scienze di Kyoto, specializzato in letteratura del periodo Heian (794-1185), ha affermato che le ricerche esistenti sul capitolo “Wakamurasaki” si basano su manoscritti completati circa 250 anni dopo il lavoro di Teika. “È molto importante che questa scoperta sia a disposizione dei ricercatori” ha concluso.

(Questo articolo è stato scritto da Masanori Kobayashi e Jiro Omura. Traduzione dall’articolo: Fifth chapter of oldest ‘Tale of Genji’ copy found in Tokyo )

Genji Monogatari: trovato a Tokyo il quinto capitolo ultima modifica: 2019-10-09T10:45:57+02:00 da Francesco D'Andrea
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.