Di sicuro al ritorno da qualche viaggio in giappone qualcuno vi ha portato un vaso, un piatto o una tazza di cercamica giapponese, oppure ve le sarete procurati voi magari al mercato di Kappabashi.

Ma come ci si prende cura di questi pezzi pregiati, specie se devono essere usati per consumare cibo e bevande?
Ecco alcuni consigli direttamente da uno dei produttori dove noi ci riforniamo ad ogni viaggio:

  • Se viene utilizzata per cucinare o come recipiente per alimenti (ad esempio le tazze da tè) la ceramica va immersa in un bagno di acqua calda prima di essere impiegata per evitare che si crepi e che si alteri il colore.
  • La terracotta, la ceramica con rivestimenti smaltati e quella con finiture in oro e argento non può essere utilizzata nel microonde. Inoltre se deve essere utilizzata sul fuoco (pentole e teiere speciali) è necessaro usare uno spargifiamma.
  • La ceramica con smalto crackelè e quella non smaltata possono perdere liquido. Per utilizzarla per cucinare bisogna prima trattarla per creare uno strato protettivo all’interno: lavate e asciugate il pezzo, poi spalmate l’interno con una pasta di riso ottenuta facendo bollire per mezzora a fuoco basso 60 grammi di riso e 200 grammi di acqua. Lasciate la pasta in posa per 6 ore e sciacquatela via: l’amido del riso riempirà le crepe impedendo al cibo di filtrare e sporcare la ceramica.
Ceramica crackelè
  • Per lo stesso motivo la ceramica smaltata a crackelè può assorbire acqua, quindi occorre metterla a bagno per alcuni minuti prima di essere usata altrimenti potrebbe ammuffire e comunque diventare difficile da pulire. Questo vale soprattutto per la ceramica bianca, come quella dipinta, che può macchiarsi facilmente.
  • Per la pulizia utilizzare una spugnetta morbida e delicata e detergente per piatti leggero. Non usare spazzole, pasta abrasiva e men che meno mettere in lavastoviglie, la ceramica giapponese è molto delicata e si rovinerebbe.

Infine un trucco, sciacquare la ceramica sotto l’acqua prima di usare la rende lucida e farà sembrare il vostro cibo più delizioso 🙂

Avete domande sulla ceramica giapponese? Mostrateci le vostre foto nei commenti qui sotto!

- Advertisement -
Come prendersi cura della ceramica giapponese ultima modifica: 2017-02-25T09:00:17+01:00 da Chiara-san
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.