Calendario Eventi

Qui trovi un elenco degli eventi giapponesi, corsi, fiere e incontri riguardanti il Giappone che si svolgono in Italia, nella vicina Europa o eventualmente eventi di interesse che si svolgono in Giappone. 

Organizzi un evento giapponese?

Mandaci le informazioni e lo pubblicheremo nella nostra sezione eventi! 

INSERISCI EVENTO

Calendario Eventi ultima modifica: 2016-02-20T15:18:42+01:00 da Chiara-san
Ott
6
Gio
Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi @ Centro dell'Incisione Alzaia Naviglio Grande
Ott [email protected]:00–20:00
Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi @ Centro dell'Incisione Alzaia Naviglio Grande

Gli katagami sono stati da sempre utilizzati in Giappone per disegnare e tingere i tessuti per i kimono e il loro lato estetico ed artistico è apprezzato oggi solo da pochi e attenti collezionisti. Prima mostra di Katagami a Milano dedicata ad artigiani e artisti giapponesi che tramandano le loro tecniche tradizionali da più di 1000 anni.

 

(VERNISSAGE) Giovedi 6 Ottobre 2016 ore 18:00
(PERIODO) 6 – 8 Ottobre 2016 ore 16:00 – 20:00
(INFO) Gallery Saian http://www.gallery-saian.com/

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/863733367060455/

Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi ultima modifica: 2016-09-26T14:14:21+02:00 da Chiara-san
Ott
7
Ven
Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi @ Centro dell'Incisione Alzaia Naviglio Grande
Ott [email protected]:00–20:00
Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi @ Centro dell'Incisione Alzaia Naviglio Grande

Gli katagami sono stati da sempre utilizzati in Giappone per disegnare e tingere i tessuti per i kimono e il loro lato estetico ed artistico è apprezzato oggi solo da pochi e attenti collezionisti. Prima mostra di Katagami a Milano dedicata ad artigiani e artisti giapponesi che tramandano le loro tecniche tradizionali da più di 1000 anni.

 

(VERNISSAGE) Giovedi 6 Ottobre 2016 ore 18:00
(PERIODO) 6 – 8 Ottobre 2016 ore 16:00 – 20:00
(INFO) Gallery Saian http://www.gallery-saian.com/

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/863733367060455/

Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi ultima modifica: 2016-09-26T14:14:21+02:00 da Chiara-san
Ott
8
Sab
Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi @ Centro dell'Incisione Alzaia Naviglio Grande
Ott [email protected]:00–20:00
Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi @ Centro dell'Incisione Alzaia Naviglio Grande

Gli katagami sono stati da sempre utilizzati in Giappone per disegnare e tingere i tessuti per i kimono e il loro lato estetico ed artistico è apprezzato oggi solo da pochi e attenti collezionisti. Prima mostra di Katagami a Milano dedicata ad artigiani e artisti giapponesi che tramandano le loro tecniche tradizionali da più di 1000 anni.

 

(VERNISSAGE) Giovedi 6 Ottobre 2016 ore 18:00
(PERIODO) 6 – 8 Ottobre 2016 ore 16:00 – 20:00
(INFO) Gallery Saian http://www.gallery-saian.com/

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/863733367060455/

Katagami- Gli stampi per i tessuti dei kimono giapponesi ultima modifica: 2016-09-26T14:14:21+02:00 da Chiara-san
Feb
9
Ven
In•Tè Festival @ Bologna
Feb 9–Feb 11 giorno intero
In•Tè Festival @ Bologna

In•Tè Festival

Bologna torna capitale del tè.
A In – Tè Festival 2018 è di casa il Giappone.
Magiche cerimonie e tantissime le novità sulla bevanda ambrata più amata nel mondo

Il 9-10-11 febbraio nello splendido palazzo Pallavicini a Bologna i visitatori potranno trovare il tè in tutte le sue forme.

Colori, aromi, cerimonie, racconti, opere ispirate a questa affascinante bevanda, seconda per popolarità solo all’acqua.

http://www.in-te.it/

Bologna diventa la capitale del tè con IN•TÈ Festival.

Da sempre attenta alle mode, senza esserne vittima ma preferendo interpretarle, Bologna è la sede del primo festival italiano interamente dedicato al tè.

Quando e dove

Il 9-10-11 febbraio 2018 nello splendido Palazzo Pallavicini in via San Felice 24, nel centro storico di Bologna.

Orari:
venerdì 09/02 dalle ore 13.30 alle ore 19.30
sabato 10/02 dalle ore 10 alle ore 20.00
domenica 11/02 dalle ore 10 alle ore 19.30

Cos’è il Festival del tè

Tre giorni di degustazioni, di momenti di incontro, workshop e cerimonie del tè, di nuovi modi di aggregazione, di emozione, tutto ispirato alla bevanda ambrata e al suo mondo.

A breve vi sveleremo il programma dell’edizione 2018.

Quanto costa

L’ingresso è gratuito.

Solo alcuni eventi (cerimonie del tè, workshop,…) saranno a pagamento e su prenotazione. Iscrizioni su http://www.in-te.it/

Come arrivare

Bologna è facile da raggiungere con diversi mezzi sia dall’Italia che dall’estero.

Una volta arrivati, Bologna è servita da un ottimo servizio auto-tranviario gestito da Atc. La location di In tè Bologna Festival 2018, Palazzo Pallavicini, si trova nel cuore della città, a soli 10 minuti a piedi da Piazza Maggiore.

In auto

Bologna è collegata con tutte le principali città italiane.

Per raggiungere Palazzo Pallavicini:

  • Dalla A14 BO-TA, prendete tangenziale. Seguite l’uscita 5 quartiere Lame e proseguite per il centro
  • Dalla A13 BO-PD, prendete tangenziale. Seguite l’uscita 5 quartiere Lame e proseguite per il centro

Parcheggio

Se raggiungete In Tè Bologna Festival in auto potete trovare parcheggio qui:

  • Zona ZTL – Autorimessa in via San Felice 28 a soli 20 metri di distanza (posti auto  disponibili: 30)
  • Apcoa Parking Riva Reno in via del Rondone 2 a 600 metri (posti auto disponibili: 540)
  • Garage Bologna S. R. L. – Parcheggio Pam in via Azzo Gardino 3 a 300 metri

In treno

La stazione di Bologna è il quinto nodo ferroviario più importante d’Italia.

Palazzo Pallavicini è a meno di 20 minuti a piedi dalla stazione di Bologna.

In autobus

Dalla stazione centrale di Bologna si può arrivare a Palazzo Pallavicini prendendo gli autobus:
36 – fermata “Palazzo dello Sport” + 4 minuti a piedi
91 – fermata “Via Riva Reno” + 2 minuti a piedi

In aereo

L’aeroporto internazionale Guglielmo Marconi dista 6 km da Bologna.

Il servizio navetta Aerobus vi porterà dall’aeroporto al centro città (“fermata Mille” o “stazione centrale”) in circa 20 minuti. La prima corsa dall’aeroporto è alle ore 5.30, l’ultima alle 00.15 mentre la prima corsa dalla stazione centrale di Bologna parte alle ore 5.00, l’ultima alle ore 23.35. La partenza della navetta è prevista ogni 11 minuti.

Dall’aeroporto si può raggiungere il centro della città anche in taxi. Il costo medio di una corsa è di 15 euro nei giorni feriali (+ 0,50 euro a valigia) e di 18 euro nei giorni festivi o nella tratta notturna (+ 0,50 euro a valigia).

In•Tè Festival ultima modifica: 2018-01-23T13:43:15+01:00 da Chiara-san
Apr
8
Dom
MY HASHI – carpenteria giapponese @ Torino
Apr 8 giorno intero
MY HASHI - carpenteria giapponese @ Torino

MY HASHI – carpenteria giapponese

8 aprile – Torino

Domenica 8 aprile Tsunehito Minegishi, arrivato a Torino direttamente da Tokyo, terrà un workshop di carpenteria giapponese, durante il quale i partecipanti potranno realizzare un paio di HASHI, ovvero le bacchette giapponesi.

QUANDO
Domenica 8 aprile
Due sessioni: 15:00-16:30 e 16:30-18:00

DOVE
Miyabi 
Via Ferdinando Bonsignore 8
10131 Torino

COSA
– Introduzione alla carpenteria giapponese
– Spiegazione sulla kanna (la pialla giapponese) e gli altri utensili
– Realizzazione di un paio di hashi, le classiche bacchette giapponesi

CHI
Tsunehito Minegishi
Nato nel 1966, ha un laboratorio di lavorazione del legno a Oume, Tokyo. Ha studiato a lungo la carpenteria sukiya (lavorazione tipica delle abitazioni e case da tè secondo l’ideale estetico del wabi-sabi) e il suo lavoro si concentra sull’utilizzo del legno naturale.
Si occupa anche della creazione di mobili, stoviglie e oggetti per la casa.
Nel 2017 ha realizzato un mulino ad acqua del diametro di cinque metri.

QUANTO
Contributo di partecipazione
25 euro (+5 euro per chi non è ancora socio MIYABI)

Posti limitati – è assolutamente necessario prenotare telefonicamente o via email indicando l’orario di preferenza.

tel: 0118196890
[email protected]

MY HASHI – carpenteria giapponese ultima modifica: 2018-04-03T18:10:38+02:00 da Chiara-san
Giu
15
Ven
ENDOCOSMO MARAINI il giappone di fosco maraini – Mostra a Roma @ Roma
Giu 15–Ott 20 giorno intero

ENDOCOSMO MARAINI

il giappone di fosco maraini

a cura di Nour Melehi e Mujah Maraini-Melehi

15 giugno > 20 ottobre 2018 – ROMA

“Il Giappone per me non è più una cosa che si prenda o si lasci;

è una frazione del sangue, un’esistenza delle selve interiori”

 Fosco Maraini.

Pescatrice Ama di Hekura, 1954 Fosco Maraini/Proprietà Gabinetto Vieusseux © Fratelli Alinari
Pescatrice Ama di Hekura, 1954 Fosco Maraini/Proprietà Gabinetto Vieusseux © Fratelli Alinari

Fosco Maraini (1912-2004) è stato viaggiatore, etnologo, antropologo, fotografo, narratore, professore, orientalista, alpinista. Come in un insieme ‘organico’, una rappresentazione dell’universo marainiano non può non contenerle tutte, poiché in esso ogni linguaggio è intimamente connesso agli altri: immagini e parole, sguardo fotografico e sguardo antropologico, analisi culturale e istinto esplorativo, mente e cuore.

Nel 2018 ricorre l’anniversario del primo viaggio in Giappone di Fosco Maraini.

Nel 1938 Maraini partiva – con lui la moglie Topazia Alliata e la primogenita Dacia – alla scoperta di nuove possibilità fuori dall’Italia (su di essa incombono gli spettri del Fascismo e del Nazismo) e all’incontro del suo, allora nascente, interesse per una pratica etnografica in terra d’Oriente.

Quello che inizialmente può apparire come una destinazione casuale, una scelta dettata dalla necessità di lasciare il proprio paese, è in realtà frutto di un seme gettato nel suo animo fin dall’infanzia, grazie a certi racconti su affascinanti paesi lontani e letture compiute in casa da bambino.
La mostra Endocosmo Maraini – a cura delle nipoti Nour Melehi e Mujah Maraini-Melehi e fortemente voluta dall’Istituto Giapponese di Cultura, con il contributo di Alinari e del Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Viesseux – ripercorre visivamente l’esperienza umana ed estetica di Fosco Maraini in Giappone, proponendo una selezione di oltre quaranta fotografie (bianco/nero e colore) provenienti dall’archivio privato della famiglia e dagli Archivi Alinari, dagli Archivi Alinari che gestiscono il patrimonio fotografico di Fosco Maraini. Accanto alle immagini, saranno presenti testimonianze e ricordi delle sue figlie, Dacia e Toni Maraini, testi di Giorgio Amitrano, Gloria Manghetti, direttrice del gabinetto Vieusseux di Firenze, e un montaggio video della regista Mujah Maraini-Melehi.

La mostra consta di 5 sezioni: 1. Endocosmi famigliari, esocosmi storici 1938-1946/2. Diario dal Giappone 1938-1946/3. L’antropologia del Citluvit. Gli Ainu di Hokkaido 1939 e 1954/4. La bellezza carpìta all’Empresente 1953 – anni ’80/5. Vieusseux-Asia e la ‘Stanza-Mondo’

Orari

lun-ven 9.00-12.30/13.30-18.30 merc fino alle 17.30 sab 9.30-13.00 ingresso libero
luglio: lun – ven 9.00-12.30/13.00-16.30 chiuso lunedì 16 luglio e 24 settembre, e agosto

Istituto Giapponese di Cultura via Antonio Gramsci 74 00197 Roma info: 06 3224754 www.jfroma.it 

visite guidate gratuite su prenotazione allo 063224754

Scuole/gruppi/percorsi didattici: [email protected]

ENDOCOSMO MARAINI il giappone di fosco maraini – Mostra a Roma ultima modifica: 2018-06-30T12:10:34+02:00 da Chiara-san
Set
22
Sab
Workshop di Taiko a Bologna con il maestro Mugen Yahiro @ Bologna
Set [email protected]:30–19:30
Workshop di Taiko a Bologna con il maestro Mugen Yahiro @ Bologna

Workshop di Taiko -tamburo tradizionale giapponese

Bologna
22 Settembre 2018

In collaborazione con l’associazione Oriente in Movimento, ho deciso di invitare a Bologna il maestro Mugen Yahiro per tenere un workshop sul tamburo tradizionale giapponese, Taiko.

Si tratta di un’occasione molto speciale.
Mugen Yahiro è fondatore del gruppo Munedaiko che lo scorso mese di maggio si è esibito al Piccolo Teatro del Baraccano, all’interno del festival Nippop, riscuotendo un grande successo!

Qui di seguito riporto una breve presentazione del gruppo:

“Munedaiko è un gruppo di studio dedito alla pratica del tamburo tradizionale giapponese, che valorizza questo strumento per scoprire, sviluppare ed evolvere se stessi. Riconosciuto ufficialmente come collaboratore culturale dall’ambasciata giapponese in Italia, il gruppo promuove da diversi anni in Italia e in Europa l’arte del taiko. L’obiettivo di Munedaiko è quello di creare attraverso l’arte e la cultura, un ambiente che possa indirizzare sulla via della ricerca e conoscenza di sé in armonia e risonanza con l’altro.
Gli strumenti e gli interessi a cui si dedica comprendono uno studio globale delle arti che va oltre alla sola visione musicale, attraverso l’arduo allenamento del corpo, trovare la stabilità della mente e dello stato d’animo per approfondire lo spirito.
Con questo atteggiamento nel cuore, suonano per creare un respiro comune, una vibrazione assoluta e universale, verso un mondo di pace.
Per maggiori info sulle attività proposte e lo studio portato avanti dal M° Mugen Yahiro, leader e fondatore del gruppo, è possibile visitare il sito web: http://munedaiko.wixsite.com/munedaiko/home, nonché la pagina FB: @Munedaiko.”

INFORMAZIONI PRATICHE:
IL WORKSHOP E’ APERTO E RIVOLTO A TUTTE LE PERSONE INTERESSATE, ANCHE A CHI NON HA MAI AVUTO ESPERIENZE PRECEDENTI.
ATTENZIONE!!! LE ISCRIZIONI SONO GIA’ IN CORSO! 
A seconda dell’interesse e della richiesta valuteremo se creare uno o due gruppi (massimo 12 persone per gruppo). 
Nel caso si crei solo un gruppo il costo sarà di 40 euro a partecipante e si lavorerà 4 ore con alcune pause.
Nel caso si creino due gruppi il costo sarà di 20 euro a partecipante e si lavorerà due ore ciascun gruppo.
Essendo un’attività organizzata dall’associazione Oriente in Movimento, tutti i partecipanti dovranno essere in possesso della tessera associativa annuale (15 euro).

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI VI PREGO DI CONTATTARMI PRIVATAMENTE INVIANDOMI UN MESSAGGIO PRIVATO SU FACEBOOK O ALL’E-MAIL [email protected] OPPURE TELEFONANDO AL 3280080994.

Workshop di Taiko a Bologna con il maestro Mugen Yahiro ultima modifica: 2018-08-29T10:21:25+02:00 da Chiara-san
Ott
12
Ven
Mostra HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda a Bologna @ Bologna
Ott 12 2018–Mar 3 2019 giorno intero

HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda. 

Capolavori dal Boston Museum of Fine Arts

 

Al Museo Civico Archeologico di Bolognadal 12 ottobre 2018 fino al 3 marzo 2019, le opere dei due più grandi Maestri del “Mondo Fluttuante”: Katsushika Hokusai (1760 – 1849) e Utagawa Hiroshige (1797 – 1858). 

La mostra HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda. Capolavori dal Boston Museum of Fine Arts espone, per la prima volta in Italia, una selezione straordinaria di oltre 250 opere provenienti dal Museum of Fine Arts di Boston. Il progetto, suddiviso in 7 sezioni tematiche, curato da Rossella Menegazzo con Sarah E. Thompson, è una produzione MondoMostre Skira con Ales S.p.A Arte Lavoro e Servizi in collaborazione con il Museum of Fine Arts di Boston, promosso dal Comune di Bologna | Istituzione Bologna Musei e patrocinato dall’Agenzia per gli Affari Culturali del Giappone, dall’Ambasciata del Giappone in Italia e dall’Università degli Studi di Milano.

Museo Archeologico di Bologna
Via dell’Archiginnasio, 2
40124 – Bologna

ORARI

  • Lunedì: 09:00 – 19:30
  • Martedì: CHIUSO
  • Mercoledì – Venerdì: 09:00 – 19:30
  • Sabato: 10:00 – 22:00
  • Domenica: 10:00 – 19:30

La biglietteria chiude un’ora prima

Chiusure straordinarie

  • Martedì, 25 Dicembre 2018

Aperture straordinarie

  • Martedì, 01 Gennaio 2019: dalle 14 alle 19.30

INFOLINE

051/5285851

[email protected]

Per i gruppi la prenotazione è obbligatoria

BIGLIETTI

  • Intero: € 14 (prevendita € 2)
    Tutti gli individuali
  • Ridotto: € 12 (prevendita € 2)

LE IMMAGINI DEL MONDO FLUTTUANTE

Gli anni trenta dell’Ottocento segnarono l’apice della produzione ukiyoe nota come “immagini del Mondo Fluttuante”. In quel periodo furono realizzate le serie silografiche più importanti a firma dei maestri che si confermarono – qualche decennio più tardi con l’apertura del Paese – come i più grandi nomi dell’arte giapponese in Occidente.

Tra essi spiccò da subito Hokusai, artista e personalità fuori dalle righe. Vent’anni dopo rispetto a Hokusai, Hiroshige divenne un nome celebre della pittura ukiyoe poco dopo l’uscita delle Trentasei vedute del monte Fuji.

Più giovane di circa vent’anni rispetto a Hokusai, Hiroshige divenne un nome celebre della pittura ukiyoe poco dopo l’uscita delle Trentasei vedute del monte Fuji del maestro grazie a una serie, nello stesso formato orizzontale, che illustrava la grande via che collegava Edo (l’antico nome di Tokyo) a Kyoto. Si trattava delle Cinquantatre stazioni di posta del Tōkaidō, conosciute come “Hōeidō Tōkaidō” dal nome dell’editore che lanciò verso il successo Hiroshige. Da allora l’artista lavorò ripetutamente su questo stesso soggetto, producendo decine di serie diverse fino agli anni cinquanta.

Mostra HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda a Bologna ultima modifica: 2018-11-07T11:34:24+01:00 da Chiara-san
Mag
17
Ven
NipPop 2019 – #FoodPop: GIAPPONE DA GUSTARE @ Bologna
Mag 17–Mag 19 giorno intero
NipPop 2019 - #FoodPop: GIAPPONE DA GUSTARE @ Bologna

Dal 17 al 19 maggio 2019 – Bologna  

#FoodPop: GIAPPONE DA GUSTARE

Torna per la nona edizione il festival NipPop, promosso dall’omonima associazione culturale in collaborazione con il Quartiere Santo Stefano.

 Tre giorni per scoprire il meglio della cultura giapponese contemporanea, attraverso tutte le declinazioni di uno dei suoi temi più famosi e amati: food culture, cibo e riscoperta dei sapori, tra show cooking, ospiti ed eventi.

Confermati i primi, straordinari ospiti internazionali, amatissimi dal pubblico italiano: la pluripremiata scrittrice OGAWA ITO e HIROHIKO SHODA (CHEF HIRO).

Nel suo romanzo “Il ristorante dell’amore ritrovato”, OGAWA ITO racconta l’amore per la cucina, gli ingredienti e la preparazione del cibo attraverso gli occhi e la voce della sua protagonista. Un racconto emozionante che i visitatori del Festival NipPop avranno il piacere di vivere in prima persona: la celebre scrittrice giapponese, pluripremiata in patria e in Italia, sarà infatti una delle ospiti d’onore della manifestazione dedicata alla cultura nipponica contemporanea, che si svolgerà a Bologna dal 17 al 19 maggio.

La sua presenza non è certamente casuale: questa nona edizione – accolta nuovamente negli splendidi spazi interni e nei cortili del Quartiere Santo Stefano e del Teatro del Baraccano – sarà infatti intitolata #FoodPop: Giappone da gustare.

La food culture sarà al centro del ricchissimo programma della manifestazione, come dimostra un altro dei grandi protagonisti dell’evento: Hirohiko Shoda – più conosciuto dal grande pubblico come CHEF HIRO – sarà infatti presente alla tre giorni bolognese. Noto agli spettatori italiani per la sua partecipazione a “La Prova del Cuoco” e per la sua trasmissione “Ciao, sono Hiro” su Gambero Rosso Channel, lo Chef ha saputo conquistare gli appassionati (e non solo) con la sua simpatia e cordialità, unite a un’idea di cucina che è quasi una filosofia: amore, cura del prodotto, rispetto della natura sono i suoi ingredienti.

Il rapporto tra Giappone e mondo culinario in tutte le sue declinazioni si svilupperà attraverso una serie di eventi e appuntamenti culturali con giornalisti, docenti universitari, artisti, critici, giornalisti, editori e esperti del mondo della pubblicità (tra i quali Maruyama Akira, direttore del Creative Business Strategy Center della Dentsu). Il pubblico potrà godere del meglio di ogni aspetto della cultura giapponese: una vasta rappresentanza della città di Iga coinvolgerà i visitatori con performance di calligrafia, arti tradizionali, eventi culinari e teatro. E ancora grandi emozioni con lo spettacolo del gruppo Munedaiko e le sonorità dei tamburi taiko e occasioni di divertimento – anche per i più piccoli – con i laboratori di modellazione delle ceramiche.

Tutti gli eventi del Festival NipPop, inclusa l’area espositiva, saranno a ingresso libero e gratuito

NipPop 2019 – #FoodPop: GIAPPONE DA GUSTARE ultima modifica: 2019-05-06T17:15:11+02:00 da Chiara-san